Cassini non si dimette: atti alla Corte dei conti

Dopo una lunga e accesa discussione una mozione sottoscritta da Gianni Plinio e Eugenio Minasso (An) in cui si chiedevano le dimissioni dell'assessore all’Agricoltura e protezione civile Giancarlo Cassini per una consulenza affidata alla cooperativa Ucflor di Sanremo, è stata respinta con 5 voti a favore (An e Forza Italia) e 25 contrari (maggioranza). Tre gli astenuti: Sandro Biasotti (Per la Liguria), Giovanni Macchiavello e Matteo Marcenaro (Per la Liguria - Sandro Biasotti). Nicola Abbundo (Gruppo Misto) e Gabriele Saldo (Forza Italia) erano assenti dall’aula al momento del voto.
Nella discussione Plinio e Minasso hanno criticato Cassini accusandolo di conflitto di interessi in quanto quest’ultimo è stato presidente della Cooperativa. Luigi Morgillo, capogruppo di Forza Italia, che aveva presentato sull’argomento un’interpellanza, ha evidenziato numerose irregolarità nella delibera. Plinio ha deciso di inviare tutti gli atti, a partire da quelli relativi alla consulenza affidata all’Ucflor e fino al resoconto della seduta di ieri, alla Corte dei Conti perché faccia luce sulla vicenda.