Un cast d’eccezione in scena per i malati di cancro

Anche Beria d’Argentine e Bernardini De Pace attrici per un giorno

Francesca L. Caetani

I personaggi della Milano che conta attori per un giorno per la Fondazione Floriani. Domani alle 21, allo Spazio Krizia di via Manin 19, un cast d’eccezione salirà sul palco per la versione italiana della pièce «Cancer Tales», della drammaturga inglese Nelle Dunn, con la regia di Piero Di Pietro, regista italiano che lavora ad Hollywood e in Inghilterra. Il lavoro è promosso per i suoi contenuti sociali dall’Institute of Cancer Research, la scenografia è un omaggio a Enrico Bai, a cura di Stefano Bini e Roberta Bai e l’obiettivo è di raccogliere fondi per l’assistenza ai malati terminali di cancro e la promozione delle cure palliative, per continuare nel difficile impegno che segue da anni la Fondazione Floriani e che è anche una battaglia di civiltà.
Tra gli «attori», Roberto Alessi, Chiara Beria D’Argentine, Annamaria Bernardini De Pace, Antonella Camerana, Emanuelle De Benedetti, Margherita Missoni, Milly Moratti, Gentucca Bini, Umberta Lerner, Annamaria Sbisà, Carlotta De Bevilacqua Gismondi, Madelyn Monti, Kicca Menoni. La pièce teatrale è stata messa in scena per la prima volta nel maggio 2003 al King’s College di Londra, e il prestigio e la qualità del lavoro hanno offerto alla Fondazione Floriani un ulteriore motivo per promuoverla. «Cancer Tales» racconta la storia di sei donne molto diverse per cultura, carattere e status, ma tutte legate da un viaggio comune, la malattia del cancro. I racconti verranno recitati dai protagonisti secondo sotto la guida di Andrèe Ruth Shammah, regista e anima del Teatro Franco Parenti, e di Piero Di Pietro. Info e prenotazioni biglietti: 02/62611133.