Castelfranco Veneto, sparita 40enne: forse è sequestro 

Iole Tassitani, figlia di un notaio, manca da ieri sera: è giallo. Il procuratore Fojadelli: "Tutte le ipotesi sono aperte". Ritrovata l'auto, vicino a casa. Sotto sequestro l'alloggio

Treviso - Giallo a Castelfranco veneto. Iole Tassitani, figlia del notaio trevigiano Luigi Tassitani, è scomparsa da ieri sera. È stato il padre a denunciarne la sparizione ai carabinieri di Castelfranco Veneto rilevando che la figlia stamani non si è presentata al lavoro e non è nemmeno rientrata a casa ieri sera. Anche l’auto della donna, una quarantenne, è scomparsa. Per la sua ricerca è stato attivato anche il Ros, Reparto operativo speciale dei carabinieri. La donna viveva da sola e pare non avesse legami sentimentali. L’ultima a sentirla, sembra, sia stata un’amica.

Ritrovata l'auto È stata ritrovata l’auto di Iole Tassitani dai carabinieri che, nel frattempo, hanno messo sotto sequestro l’appartamento di Via Forche 8. La vettura, una Ford Fiesta di color grigio, è stata portata in una caserma dell’arma e sottoposta agli accertamenti del caso, a partire dal rilievo delle impronte digitali. È stata trovata parcheggiata a poche centinaia di metri dalla casa della donna e non davanti allo stabile come solitamente faceva Iole. Carabinieri e magistratura mantengono uno stretto riserbo sulle indagini limitandosi a dire, per bocca di un investigatore: "Stiamo lavorando a 360 gradi e se dovesse trattarsi di sequestro è una cosa piuttosto seria". Molte i dubbi e le stranezze della vicenda. Ad esempio, sarebbero stati trovati nel parcheggio davanti alla palazzina gli occhiali della donna che le servivano per guidare. Nel posto però non c’era la vettura che è stata trovata appunto altrove.

Gli investigatori "Non c’è nessuna ipotesi avvalorata da indizi che possa portare a dare una risposta alla scomparsa". Lo ha detto il procuratore di Treviso Antonio Fojadelli. "Ancora non possiamo affermare - ha aggiunto - di cosa si tratta. Non sappiamo la ragione della scomparsa, se volontaria, se è qualcosa di privato, se nella peggiore delle ipotesi possa trattarsi di un rapimento. Non c’è nessuna ipotesi - ha concluso - che possa portare a una risposta".