Castelletto In cella la baby gang che taglieggiava ragazzi sul bus

Rapinavano adolescenti mostrando loro un coltello o minacciandoli di picchiarli alle fermate degli autobus nel quartiere di Castelletto. Per questo il gup Ferdinando Baldini ha condannato Ibram Gamal, 20 anni, e Davide Congiu, di 21, rispettivamente a tre anni e a un anno e otto mesi. Un terzo imputato, Giovanni De Blasis è stato invece assolto per non avere commesso il fatto. Secondo l’accusa, sostenuta dal pm Massimo Terrile, i tre avvicinavano i ragazzini, di età compresa tra i 15 e i 16 anni, alle fermate degli autobus, li minacciavano e si facevano consegnare soldi, telefoni cellulari o Ipod.