Castelletto e Carignano, risse su posteggi e rotonda

Non si placa. L’onda che sta travolgendo il centro est si potrebbe trasformare in uno tsunami. Il fatto è che questo evento catastofico non è inatteso ma ciostruito da chi nel centrodestra si sta mettendo a fare braccio di ferro su alcune decisioni da assumere per la municipalità. Nell’occhio del ciclone di questa tempesat politica c’è Aldo Siri, l’arancione dei vicoli, colui che si definisce l’indiano che ha espugnato il fortino. Dall’altra parte ci sono esponenti di Forza Italia di tutti i tagli e le misure che criticano l’atteggiamento del presidente. Sia dal punto di vista politico, sia da quello personale.
Due i problemi sul tavolo perchè a quello illustrato da il Giornale ieri e riguardante i parcheggi di «area blu» in corso Firenze, si aggiunge la questione della rotonda di Carignano. Problema già noto nei contentui, non nelle sfumature. (...)