Il castello rivive nelle poesie

Una storia decanta attraverso castelli e borghi che filtrano poesia, racconta l'oggi e crea atmosfere. È quella di Calice al Cornoviglio, modulato sulle quote sfalsate e il verde intatto dell'entroterra spezzino, che si regala il primo concorso nazionale di poesia «Il Castello» promosso dal Comune con la preziosa collaborazione di Daniela Scattina, storica e studiosa della tradizione artistico-architettonica del sito. Il fine è di dare respiro al Castello Doria Malaspina in tutte le sue ipotesi passate e rielaborazioni prossime. Il concorso è articolato in tre sezioni, la prima riservata alla Poesia Inedita (è prevista la partecipazione con un massimo di tre liriche a tema libero); la seconda è sulla Poesia a tema (il Castello o su quanto affine): i concorrenti potranno inviare un massimo di tre liriche; la terza è dedicata ai giovani (massimo 18 anni) che potranno inviare a tema libero fino a tre componimenti. Gli elaborati dovranno pervenire in Comune, Piazza del Leone di Calice al Cornoviglio, entro il 30 giugno, sabato prossimo.
C'è attesa perché il tutto ruota attorno a quel Castello Malaspina che è museo, arte, pittura, spazio permanente dedicato al grande Davide Beghè e al tormentato Pietro Rosa, museo dell'Apicoltura e centro di educazione ambientale. Con il piano nobile della marchesa Placidia Doria Spinola e la sala consiliare dedicata a Sergio Paita. Già lo scorso anno il Castello ha ospitato le esibizioni di Massimo Marcelli e Gianpaolo Bandini. Poi la scultura, gli «incontri con l'autore» e l'appuntamento magico con la poesia. Antonio Mannina aveva presentato la sua raccolta di liriche «Anime». Significativa la presenza della poetessa Serena Siniscalco Omodeo Salè, presidente del Premio internazionale di poesia «Streghetta» e del professore e poeta Sirio Guerrieri. L'incontro con l'autore di quest'anno vedrà come protagonisti gli scrittori Almo Paita, con «Da Calice a Monte Mario», Alberto Cavanna e Furio Ciciliot con «Nelson e noi» e Gina Viviani Casanova con «Una donna in ginocchio».
La Giuria del concorso è invece composta dal presidente Mario Scampelli, assessore a Calice, da Silvia Armaioli, poetessa, dal poeta Ignazio Gaudiosi, Paolo Devoto, assessore alla Spezia, dalla professoressa Gabriella Raschi e dal poeta Antonio Mannina. La cerimonia di premiazione avverrà il 14 ottobre al Castello. Per informazioni, i concorrenti possono rivolgersi al 349/3986654 o al 347/3513291.