Al Castello Sforzesco va in scena «Don Pasquale» di Donizetti

Dal 6 all'8 agosto ultimo appuntamento con "La lirica al Castello", organizzata dall'assessorato al Turismo del Comune di Milano

Si concluderà venerdì 6, sabato 7 e domenica 8 agosto con il "Don Pasquale" del bergamasco Gaetano Donizetti, che ha registrato il tutto esaurito, la rassegna "Lirica al Castello" in programma nel Cortile della Rocchetta al Castello Sforzesco. La manifestazione, promossa dall'assessorato al Turismo, Marketing Territoriale, Identità del Comune di Milano, ha fatto segnare un record di presenze con oltre 6300 spettatori nel corso dell'intero cartellone.
"Vista la grande partecipazione e per rispondere alla crescente richiesta del pubblico - ha affermato l'assessore Alessandro Morelli - per l'edizione 2011 siamo già pronti ad aumentare il numero delle repliche di ogni opera in cartellone. Se in questa edizione abbiamo aperto le porte ai giovani, avvicinandoli alla lirica grazie a 150 posti riservati agli under 30, l'obbiettivo per il 2011 - conclude Morelli - sarà quello di portare la cultura identitaria nelle zone e nei quartieri, soprattutto quelli periferici, affinché tutti i milanesi abbiano la possibilità di avvicinarsi alla lirica e al teatro, due eccellenze della nostra città".
L'ultimo appuntamento con la lirica al Castello è dunque con il "Don Pasquale" di Donizetti il 6, 7, 8 agosto alle ore 21. L'opera è portata in scena dalla compagnia "Fuoriscena - Teatro dell'Opera di Milano" con la regia e l'ideazione scenica del maestro Mario Riccardo Migliara. Sarà una rappresentazione rivolta soprattutto ai giovani, ambientata in una stanza hi-tech mutevole e girevole, con strutture in alluminio illuminate da led colorati e luci a intermittenza, e con un grande Orazio Mori nel ruolo del protagonista. Dopo aver calcato le più importanti scene liriche internazionali, dalla Scala al Metropolitan, Mori approda sul palco del Teatro dell'Opera di Milano, nella suggestiva cornice del Cortile della Rocchetta, prestandosi a ballare la lapdance, in una regia tutta nuova e anticonvenzionale.
Ad accompagnare l'opera sarà l'Orchestra Filarmonica di Milano e la Corale Ambrosiana, dirette dal Maestro Francesco Attardi, docente di Storia della Musica e artefice di un approfondito studio su Don Pasquale, edito da Mursia.
Nei due weekend precedenti, erano andati in scena "Aida" di Giuseppe Verdi e "Il barbiere di Siviglia" di Gioachino Rossini, acclamatissime entrambe.