A Castelnuovo di Porto si fanno gli straordinari

Traffico fortemente rallentato dall’alba di ieri sulla via Tiberina e anche sulla via Flaminia, in prossimità del Centro polifunzionale della Protezione civile di Castelnuovo di Porto, a pochi chilometri dalla capitale, dove avvengono le operazioni di scrutinio per la Circoscrizione estero, ovvero lo spoglio delle schede degli elettori italiani residenti all’estero. Il consistente volume di traffico è dovuto al fatto che nel centro, di quasi 50 mila metri quadrati, stanno lavorando circa diecimila persone: 7.200 solo per le operazioni di scrutinio (un presidente, un segretario e 4 scrutatori), a cui si aggiungono vigili urbani, personale del Comune, delle forze dell’ordine, della protezione civile, della prefettura, della Corte d’Appello (poiché i presidenti di seggio vengono nominati dall’Ufficio elettorale della Corte d’Appello e non dal Comune di Roma) e giornalisti.