Castrazione per i reati sessuali, altolà alla Lega

Sono stati arrestati a Bologna due marocchini accusati di aver violentato una ragazzina di 15 anni. Uno era evaso dai domiciliari, l’altro era affidato ai servizi sociali del Comune. E a Milano si stringe il cerchio attorno ai tre aggressori della studentessa. Sul fronte politico è polemica. Il ministro leghista Calderoli torna a proporre la castrazione chimica per gli stupratori. Ma per Pisanu «la risposta dello Stato è meglio di ogni giustizia sommaria», mentre Fini precisa che non tutti i delinquenti sono irregolari. Allarme del prefetto di Milano : «Chi commette reati va punito adeguatamente».