Castro Anche i due leader potrebbero espatriare

Secondo la legge di Madrid sono gli spagnoli più conosciuti dell’isola di Cuba: Fidel e Raul Castro sono figli di un contadino galiziano (regione nel nord della penisola iberica) Angel Maria Bautista Castro Argìz.
Da giovanissimo Angel Maria (era nato nel 1875) fu mandato a combattere nell’isola come semplice soldato. Contribuì a sedare una delle tante ribellioni anti-coloniali. Nel 1905, quando ormai l’isola non faceva più parte del regno di Spagna, emigrò in cerca di fortuna, trovandola. In poco tempo divenne uno dei più grandi proprietari terrieri della provincia cubana di Oriente.
A 43 anni e quando aveva già due figli, si innamorò di una diciottenne che dopo essere rimasto vedovo sposò. Dal secondo matrimonio ebbe altri sette figli, tra cui, appunto, Raul e Fidel. Morì solo due mesi prima che Fidel sbarcasse nell’isola (era il 2 dicembre del 1956) per dare vita alla parte finale della ribellione contro Fulgencio Baptista e il suo governo legato al potente vicino americano.