Castro appoggia i piani nucleari degli ayatollah

L’Avana. Cuba «appoggia il diritto dell’Iran a usare l’energia nucleare con fini pacifici». Lo ha dichiarato Fidel Castro ricevendo all’Avana il presidente del Parlamento iraniano, Gholam Ali Haddad Adel, che ha ribadito «il rispetto, l’amicizia e la solidarietà dell’Iran nella lotta di Cuba contro l’embargo e l’imperialismo». Del programma nucleare di Teheran parlerà oggi a Bruxelles il ministro degli Esteri iraniano, Manuchehr Mottaki. La scorsa settimana l’europarlamento ha adottato una risoluzione con cui si chiede all’Iran di sospendere l’attività di arricchimento dell'uranio e si condannano le «dichiarazioni minacciose» contro Israele. Un tentativo di mediazione per risolvere la crisi tra Occidente e ayatollah sarà fatto dai russi a Mosca, dove oggi è attesa una delegazione iraniana.