Catania, drogava il marito per scappare con l'amante

La donna, una 46enne di Fiumefreddo di Sicilia, somministrava al compagno sedativi sciolti nel cibo: per inibire il suo desiderio sessuale e concedersi in esclusiva al suo amante. Scoperta dopo esami in ospedale. Lo faceva da due anni: arrestata

Catania - Drogava il marito per scappare con l'amante. Ogni sera. Il cocktail di farmaci che somministrava al marito aveva un solo scopo: inibire il desiderio sessuale dell’uomo per evitare di avere rapporti sessuali con lui e concedersi "in esclusiva" al suo amante. La donna, Angela Costanzo, 46 anni, è stata arrestata con quest’accusa dai carabinieri di Fiumefreddo di Sicilia. Nei suoi confronti è stata emessa un’ordinanza di custodia cautelare in carcere dal gip di Catania. Con lei è stato arrestato anche il suo amante, un uomo di 53 anni L. A., indagato anche per maltrattamenti a moglie e figli, come è emerso da intercettazioni ambientali. A far scattare le indagini è stata la vittima, che per due anni ha vissuto in uno stato costante di astenia, a volte così profonda da costringerlo al ricovero in ospedale. Sono stati i medici, dopo analisi cliniche ed ematiche, a invitare l’uomo a sospendere l’assunzione dei farmaci che mettevano a rischio la sua salute. Il suggerimento medico gli ha fatto comprendere che la moglie gli somministrava a sua insaputa sedativi sciolti nel cibo.