Catania nella storia in Morimoto

Catania. Risultato storico del Catania che, per la prima volta, in 62 anni di attività, raggiunge la semifinale di Coppa Italia. A farne le spese l'Udinese che, dopo aver vinto 3-2 in casa la gara di andata, si è arresa nel finale alla rete-qualificazione siglata dal giapponese Morimoto. Eppure l'inizio dell'Udinese, che partiva con gli attaccanti Quagliarella e Di Natale in panchina, era stato fulminante. Sugli sviluppi di un angolo, al 1', la palla veniva raccolta da Pepe che da due passi batteva Bizzarri. Il Catania reagiva con rabbia, pur soffrendo il pressing dei friulani. Mascara in un paio di circostanze andava vicino al pareggio, l'Udinese con Floro Flores sprecava in contropiede, una clamorosa occasione e, allo scadere del primo tempo l'arbitro Tagliavento concedeva un rigore al Catania (dubbio fallo di Ferronetti su Mascara) che Spinesi trasformava. Ripresa ancora ricca di emozioni (una rete annullata per parte a Martinez e Quagliarella), con il Catania che come detto nel finale trovava il gol con Morimoto, che finalizzava di piatto destro un cross dalla sinistra di Vargas.