A Catania il tecnico punta su Volpi La Samp posticipa con la Roma

«Per Catania ho le idee molto chiare, ho solo un dubbio di ruolo». Water Mazzarri, con i nuovi occhiali portafortuna, pensa alla sfida di domani pomeriggio e cerca continuità dopo la vittoria sul Parma. Certamente tornerà Sergio Volpi: «Sono restio ad usare aggettivi assoluti come insostituibile - è la risposta del tecnico -, ma Sergio è un giocatore su cui punto per una scelta non solo tecnica: lui ha personalità, la sua presenza è un punto di riferimento per i meno esperti. Fa bene al gruppo. Poi è un piacere anche vedere Maggio in gruppo, perché Zenoni ha tirato la carretta fino ad oggi. Certo, è ancora indietro e devo valutare per bene se portarlo a Catania, ma il suo rientro è di per sé un dato confortante». Cassano è un capitolo a parte. L'allenatore della Samp non si nasconde: «Col Parma avrebbe giocato dall'inizio. Spero che lo stop non abbia inciso sulla sua condizione fisica ma non credo». Quello che pesa a Mazzarri, invece, sono i tre turni di squalifica rimediati da Campagnaro: «È la cosa che in questo momento mi dà più fastidio - ammette Mazzarri -. Perderlo così, quando abbiamo tre partite in una settimana, è un problema: Bastrini a parte, giocatore di valore ma giovane, dietro non abbiamo più ricambi. Non vorrei dover pagare qualcosa contro Milan e Cagliari». Intanto sono stati resi noti anticipi e posticipi: la Samp giocherà alle 18 sabato 1 dicembre in casa contro la Reggina, mentre sabato 22 dicembre la Sampdoria giocherà in posticipo con la Roma sabato sera alle 20.30.