Catania, tutto esaurito per il derby

Catania. Torna il derby di Sicilia a meno di un anno dalla tragica notte del 2 febbraio, quando perse la vita l’ispettore di polizia Filippo Raciti. I tifosi rosanero, su disposizione dell’Osservatorio del Viminale, non ci saranno. Al loro posto, nel settore ospiti, circa 700 studenti e giovani delle scuole calcio del Coni. Il tifo organizzato ha già annunciato un derby senza cori per protestare contro la decisione di vietare ai catanesi la trasferta di domenica scorsa a Napoli. Le squadre scenderanno in campo con la scritta I’m a fairplayer. «Speriamo che sia una festa dello sport. In un Paese democratico la gente dovrebbe avere il diritto di andare dove vuole, spiace che le persone perbene non possano godersi una partita di calcio e il discorso vale per i nostri tifosi a Napoli come per i palermitani nel derby», dice il tecnico rossazzurro Silvio Baldini. L’attesa è palpabile. Al Massimino ci sarà il pienone.