Il Catania vince la volata Torino punta sui playoff

Con i granata Mantova, Modena e Cesena per la terza promozione

Silvano Tauceri

Il Catania torna in serie A, raggiunge l’Atalanta già promossa; il Torino va ai play-off assieme a Mantova, Modena e Cesena per contendersi la terza promozione. Quasi una piccola beffa per i granata che per una manciata di minuti - 11 - erano virtualmente promossi, vincevano facile contro la Cremonese e l’Albinoleffe guidato da Mondonico, bandiera torinista dei tempi andati, con la rete di Russo aveva agguantato il Catania fuggito all’inizio con il solito Spinesi. A parità di classifica il Torino era favorito nei confronti diretti. La svolta all’inizio della ripresa, anzi nell’intervallo: premiata l’intuizione tattica dell’allenatore degli etnei Pasquale Marino, fuori Russo e dentro Del Core ed era proprio quest’ultimo al settimo minuto a segnare il gol-promozione.
Un ritorno, 23 anni dopo la retrocessione del 1983-84, che il Catania ha sofferto nel lungo duello con il Torino, un solo punto il vantaggio dei siciliani a metà stagione, poi lievi crisi quasi contemporanee e poi la volata finale con lo stesso passo, ricca di emozioni ma con i rosso-azzurri sempre davanti, con la regia di De Zerbi e i 36 gol della coppia Spinesi-Mascara. Al Torino di De Biasi la soddisfazione della migliore difesa, 31 gol nelle 42 partite e la conferma di un ritrovato orgoglio da buttare con valore decisivo nella mischia dei play-off.
Restavano due posti da conquistare per il gironcino che in due settimane promuoverà una squadra: sono stati assegnati negli ultimi minuti al Modena - quando Bucchi, cannoniere del torneo, ha segnato su rigore contro l’Atalanta il 29º gol, altrimenti sarebbe passato l’Arezzo - e al Cesena grazie alla migliore quanto minima differenza di una sola rete rispetto all’Arezzo terminato a parità di punti e dei confronti diretti). Citazione d’obbligo per Mantova e Cesena, matricole terribili e capaci di ribaltare qualsiasi pronostico.
Non c’è tempo di riposare, si comincia giovedì con Cesena-Torino (ore 19) e Modena-Mantova (ore 21), ritorno domenica con orari invertiti. Finali giovedì 8 e domenica 11 giugno. Per i play-out sabato Avellino-Albinoleffe (ore 20.45) e ritorno martedì 6 giugno. In caso di parità di risultato si qualifica la squadra meglio classificata.