Catanzaro Anziana uccisa dai ladri mentre dorme

L’hanno sorpresa nel sonno, legata e imbavagliata per poter razziare nel suo appartamento senza essere disturbati. Ma il suo cuore non ha retto ed è morta, probabilmente all’insaputa degli stessi rapinatori. È successo a Catanzaro, al sesto piano di un edificio in viale Pio X, nel quartiere di Pontepiccolo. Vittima dei rapinatori Antonia Critelli, 80 anni. A dispetto dell’età, nonostante il parere negativo dei figli, la donna continuava a lavorare, continuando a interessarsi dell’azienda fondata dal marito. Era molto conosciuta nel quartiere. Il decesso, avvenuto la notte scorsa, potrebbe essere avvenuto per soffocamento o per un malore. Su questo sarà l’autopsia a fare chiarezza. I banditi, approfittando della presenza di un’impalcatura sistemata per lavori di ristrutturazione, sono saliti sino al sesto piano, probabilmente sapendo che lì viveva da sola una donna anziana, quindi un facile bersaglio. Una volta giunti sul terrazzo che dà nel salone dell’appartamento hanno rotto il vetro di una finestra e sono entrati. Non deve essere stato difficile per loro immobilizzare l’anziana, anche se sul cuscino sono state trovate tracce di sangue che farebbero pensare a un tentativo di reazione della vittima.
I banditi hanno quindi cominciato a rovistare in tutte le stanze della casa. Ancora non è chiaro cosa e quanto abbiano portato via. Pare del denaro in contanti e gioielli, ma l’inventario non è ancora finito.
A scoprire il cadavere è stato un figlio della vittima, Pietro Tassone, presidente provinciale di Catanzaro della Confcommercio.