CATANZARO Sms porno all’allieva Preside rischia l’accusa di stalking

I carabinieri della Compagnia di Soverato (Catanzaro) stanno indagando su un caso di presunte molestie sessuali tramite l’invio di sms erotici da parte di un dirigente scolastico di Catanzaro ai danni di una diciannovenne che frequenta una scuola del capoluogo calabrese. Le indagini sono partite dopo che la ragazza, insieme con la madre, ha presentato una querela ai carabinieri in cui denuncia le presunte molestie del preside. Gli investigatori hanno svolto i primi accertamenti ed hanno già presentato una relazione alla Procura della Repubblica di Catanzaro che adesso, secondo quanto si è appreso, dovrebbe disporre ulteriori indagini.
Gli sms di contenuto erotico sarebbero arrivati alla studentessa tra ottobre e novembre dello scorso anno. La giovane, choccata, ha deciso di farli vedere alla madre ed insieme si sono quindi presentate ai carabinieri.
Il reato per cui si procede è quello (recente) di stalking che si riferisce proprio alle persecuzioni e alle molestie nei confronti delle persone oggetto «dei desideri».