La catena Saks di Della Valle abbatte le perdite

I grandi magazzini di lusso Saks, di cui è primo azionista Diego Della Valle con il 19%, hanno segnato nel primo semestre del 2011 un utile netto consolidato di 20 milioni di dollari contro una perdita di 13,5 milioni nello stesso periodo del 2010 (che aveva registrato oneri straordinari per 11,7 milioni), dopo avere chiuso il secondo trimestre con una perdita di 8,4 milioni, in riduzione rispetto al rosso di 32,2 milioni segnati nello stesso periodo del 2010. Le vendite nette sono aumentate del 10,8%, a 1,39 miliardi nel semestre, e del 13%, a 670 milioni nel secondo trimestre che ha fatto segnare un margine lordo pari al 38% dal 37,3% di un anno prima. Sull’intero 2011, il ceo Stephen Sadove nota che «faremo investimenti nelle aree di maggiore potenziale di crescita redditizia».