Cattedra fissa per 5.100 insegnanti

Buone notizie per gli insegnanti precari: la Lombardia registra un autentico boom di assunzioni. Il ministero dell’Istruzione ha reso pubbliche le suddivisioni del maxi-contingente di precari che entro il prossimo 31 agosto verrà convocato per la stipula dei contratti a titolo definitivo: la parte del leone spetterà alla Lombardia, dove si concentrerà circa il 20 per cento delle assunzioni (quasi 5.100 docenti e 7.450 addetti di personale Ata). In tutto, a livello nazionale, le assunzioni saranno 20.219 (di cui 6.800 insegnanti di sostegno) e 36mila amministrativi, tecnici ed ausiliari. Per quanto riguarda gli insegnanti è confermata l’assunzione di 10mila unità tramite le vecchie graduatorie, con i precari che avevano chiesto trasferimento (soprattutto dal Sud al Nord) collocati in coda (come sollecitato dalla Lega); mentre per le restanti 20.219 assunzioni verranno utilizzate le liste di attesa provinciali appena rinnovate. Tutto il personale Ata verrà invece scelto da queste ultime. Alto il numero di assunzioni anche nel Lazio, dove verranno convocati per il contratto a titolo definitivo 3.200 candidati prof. e quasi 3.400 non docenti. Cospicua l’entità dei docenti pure in Emilia Romagna (2.935), Toscana (oltre 2.600), Campania (2.579), Piemonte (2.425) e Veneto (circa 2.100).