Catturato a Berlino il porno-killer canadese

Berlino È stato catturato in un internet café di Neukölln, un quartiere periferico di Berlino, Luka Magnotta, l’ex attore porno canadese di 29 anni ricercato in mezzo mondo per il brutale omicidio del suo compagno, un giovane cinese. È stato il proprietario del locale a riconoscerlo e a chiamare la polizia, che lo ha arrestato. Magnotta sarebbe l’autore del video diffuso in internet in cui si vede la vittima, nuda e legata a un letto, mentre viene brutalmente uccisa e fatta a pezzi con un punteruolo. L’omicidio aveva scioccato il Canada. Martedì scorso, alla sede centrale del partito conservatore di Ottawa, era stato recapitato un pacchetto che conteneva un piede della vittima. In un altro pacchetto era stata spedita una mano, mentre il busto era stato ritrovato a Montreal. Non è escluso che Magnotta sia in realtà un serial killer e che possa avere fatto altre vittime.
Commenti

Raoul Pontalti

Mer, 06/06/2012 - 16:38

'sto fijo de na...magnatta! Ma questo porno-killer quale porno-arma avrà usato? Solo il punteruolo? Non è probabile. E che ci faceva a Berlino? Era forse lì per farsi scritturare in una nuova versione di Salon Kitty di Tinto Brass? Comunque ora è al fresco, in una porno-cella (e custodito da porno-agenti?) fino al porno-processo cui seguirà la porno-condanna che sarà eseguita personlmente da ... Menabellenius.