Catturato a Salonicco il cannibale Zzzz233961

SALONICCO, 8 giugno 2094. È stato arrestato la notte scorsa a Salonicco l’Operatore Zzzz233961, lo jano cannibale ricercato da circa un anno in tutta Europa per aver ucciso e sbranato non meno di sette umani.
A mettere gli inquirenti sulle tracce della «belva di Jjx» è stata una sua amica, la fattrice albanese Pamela Fanilla, la quale aveva confidato circa dieci giorni fa a una collaboratrice del Sistema di Sicurezza la sua relazione con uno jano particolarmente violento. Sorvegliando la Fanilla, gli inquirenti sono dunque risaliti a Zzzz233961. E ieri notte il cannibale è stato colto sul fatto dagli agenti mentre, dopo aver violentato la fattrice, stava preparandosi a disossarne il corpo. Immediatamente bloccato grazie a un potente narcotico, l’assassino dopo un paio d’ore ha spontaneamente confessato i suoi crimini. «Era più forte di me - ha detto - la carne umana mi piace troppo, il suo sapore m’inebria. Uomini o donne per me non fa differenza».
Lo jano, tuttavia, non potrà essere subito messo in cattività. Aaaa000001, il presidente di Jjx (che, come noto, ricopre anche la carica di capo della Giustizia del suo pianeta), ha fatto sapere che prima di concedere l’autorizzazione a procedere dovrà essere sentito il parere dei Dieci Saggi alieni. I quali si riuniranno soltanto il 31 dicembre prossimo.