In causa Squalificato perché accusato di barare, player tedesco chiede 1,5 milioni

Era stato sorpreso a barare al Final Table del Partouche Poker Tour di Cannes con la complicità di finti blogger e ora chiede un risarcimento danni di 1,5 milioni di dollari. Il protagonista di questa storia è il player tedesco di origine turca Ali Tekintamgac, vincitore nel 2010 del WPT di Barcellona. Tekintamgac, tramite particolari segni, era informato da alcuni finti giornalisti presenti vicino ai tavoli da giochi sulle carte in possesso degli avversari. Scoperto dalle immagini televisive venne squalificato nel Day5 del torneo, così come riporta «Assopoker.com». Ma ora i legali del grinder hanno chiesto il risarcimento di 1,5 milioni di dollari più 200 mila dollari derivanti dai danni d'immagine.