«Una cauzione per avere il visto»

«Non voglio scendere in polemica con il ministro Pisanu però i numeri sull'immigrazione clandestina non tornano ancora una volta, perché se ne sono entrati poco più di 100mila nel 2004 di immigrati irregolari e ne sono stati espulsi più del 60% non si riesce a comprendere come possano essere stati 237mila gli arrestati irregolari o apolidi nel corso dell'ultimo anno: è evidente che il fenomeno del sommerso è ancora quello prevalente». Lo afferma in una nota il ministro per le Riforme Roberto Calderoli. «Concordo completamente, invece, - aggiunge l’esponente leghista - quando Pisanu sostiene che il grosso degli ingressi di clandestini avviene via terra, in conseguenza del venire meno delle frontiere tra gli Stati membri comunitari: in tal senso sarebbe utile proporre in Europa che il rilascio di visti richieda da parte del richiedente il versamento di una cauzione e l'obbligo di una vidimazione al momento dell'uscita presso i consolati. La cauzione sarebbe uno strumento utile per disincentivare la permanenza, al di là della validità del visto, mentre la mancata vidimazione in uscita consentirebbe l'inserimento del nominativo in una black list a livello europeo, che qualificherebbe da subito il soggetto come immigrato irregolare».

Annunci

Altri articoli