Il Cav: "Siamo vicini a 330, finire la legislatura" Ma Casini e Bersani: "Al voto, il governo non c'è"

Il premier avverte la maggioranza: &quot;Dopo queste ultime giornate troveremo il modo di proseguire. Non dobbiamo rispondere alle offese dell'opposizione, ma votare compatti i nostri disegni di legge&quot;. Bersani e Casini stringono un nuovo patto anti Cav: <strong><a href="/interni/casini_e_bersani_patto_anti_cav_governo_casa_si_vada_voto/politica-udc-partito_democratico-berlusconi-governo-elezioni_anticipate-dimissioni-bersani-casini/02-04-2011/articolo-id=515072-page=0-comments=1" target="_blank">&quot;Il governo non c'è, vada a casa e si torni al voto&quot;
</a></strong>

Roma - E' preoccupato per il caos in parlamento dell'ultima settimana. Ma deciso e determinato ad andare avanti e a finire la legislatura. "Dopo queste ultime giornate, anche in parlamento troveremo modo di andare avanti" sottolinea il premier Silvio Berlusconi, in un intervento telefonico con i Responsabili di Domenico Scilipoti, facendo riferimento alla bagarre degli ultimi giorni in aula alla Camera. Berlusconi si rivolge ai suoi alleati, lanciando un vero e proprio monito: "Bisogna votare e approvare i provvedimenti per dare agli italiani le riforme che si aspettano". Bisogna cercare di non rispondere alle provocazioni che arrivano dalle opposizioni che sostengono cose che "sono normalmente menzogne e offese" ma pensare soltanto a votare. Il Cavaliere avverte: "Nelle risposte dobbiamo esser molto concisi e pensare soprattutto, direi quasi esclusivamente, a votare e approvare i nostri disegni di legge". Priorità alal riforma della giustizia: "è necessaria perché ormai si sa che non si può andare avanti così".

Il programma Il presidente del Consiglio si dice "sereno per il cammino delle riforme" visto che la maggioranza "è vicina al traguardo dei 330 deputati" e questo permetterà di "governare per altri due anni. Sono sereno per il cammino delle riforme perché - aggiunge Berlusconi - il consolidamento della maggioranza è ormai un fatto acquisito: siamo vicini al traguardo dei 330 deputati, un risultato positivo raggiunto con l’impegno della terza gamba della maggioranza. Questo ci consentirà di portare avanti la realizzazione del programma sottoscritto con i cittadini dopo il voto degli elettori".

Le amministrative Il presidente del Consiglio si dice convinto che la maggioranza vincerà le prossime elezioni amministrative. Collegandosi via telefono con l’assemblea del movimento dei Responsabili organizzato da Domenico Scilipoti, il premier dice: "Gli italiani in questi tre anni ci hanno sempre confermato la loro fiducia. Abbiamo vinto dopo le elezioni nazionali, tutte le elezioni che ci sono state e vinceremo anche le prossime amministrative".