Da cava a paradiso, «Le Bandie» pronto per il Mondiale

I Campionati del Mondo di Ciclocross (di cui è stato ufficialmente presentato il logo ufficiale) si svolgeranno il 26 e 27 gennaio 2008 a Treviso, introdotti da una prova di Coppa del Mondo della stessa specialità in calendario il 4 novembre di quest’anno quale classico "test-event" del percorso iridato disegnato dall'ex campione olandese Adri Van del Poel all'interno del Centro Sportivo "Lago Le Bandie", a Spresiano. E quella che oggi appare come una porzione di paradiso terrestre, trent'anni fa altro non era se non una cava per l'estrazione delle materie prime necessarie alla costruzione dell'autostrada A27 Venezia-Treviso-Belluno. Dal 1975 in poi la cava delle Bandie è stata oggetto di un'attenta opera di riqualificazione, allargata poi anche all'ampia area adiacente sulla quale sorgono le due seicentesche "Barchesse Ca' Ballarin" (ristrutturate secondo strette direttive della Sovrintendenza ai Beni Architettonici e Culturali di Venezia).
Treviso (anche se il "Centro Le Bandie" insiste sul territorio del comune di Spresiano) si prepara dunque a vivere per la terza volta un evento iridato presentando al mondo intero un impianto straordinario. Due grandi imprese, un unico denominatore comune, ovvero il Gruppo Mosole (azienda leader nel settore delle materie prime per l'edilizia) fondato nel 1959 dai fratelli Remo e Sergio Mosole. L'azienda trevigiana è riuscita a dimostrare come la passione per lo sport, la valorizzazione del territorio, il reinvestimento dei profitti in progetti innovativi a beneficio della comunità e il rispetto totale dell'ambiente possano combinarsi con pieno successo.
La sfida di Mosole, oggi è ambiziosa: non si limita all'evento, pur prestigioso ed in grado di dare visibilità a Treviso su scala mondiale, bensì è finalizzata allo sviluppo del "Centro Le Bandie" destinato a diventare un polo di sport, spettacolo, cultura e benessere. Il "Centro Natatorio" già attivo da più di un anno, l'annessa palestra per cardiofitness con veduta panoramica e la "Beauty Farm" ormai in fase avanzata di costruzione rappresentano solo alcuni degli elementi di un progetto importantissimo, sviluppato su una superficie di circa 90 ettari illuminata da un lago incantato del perimetro di sei chilometri.
Il progetto culturale sportivo e sociale ha avuto il pieno appoggio dalla Regione Veneto, dalla Provincia di Treviso e del Comune di Treviso, dal Consorzio Marca Trevigiana) e dall'Università Ca' Foscari. Altrettanto rilevante è il supporto di altre aziende: la competizione iridata segnerà infatti il ritorno nel ciclismo di una grande "firma" come Mapei, top sponsor della manifestazione. Sidi e Veneto Banca hanno già sottoscritto un accordo quali main sponsor. L'elenco delle aziende sponsor è comunque destinato ad infoltirsi velocemente: Old Beton, Selle Italia, Cicli Pinarello hanno già dato la propria adesione, mentre per quanto riguarda i fornitori ufficiali la Vini Mosole è la prima azienda ad aver accettato la proposta di collaborazione.