La cavalcata di Mogol

Roma. «La Grande Cavalcata» - un’iniziativa che vede coinvolti il paroliere Mogol e la Federazione italiana sport equestri - è iniziata mercoledì dalla Scuola militare di equitazione di Montelibretti, nell’immediata periferia nord di Roma. I circa 650 chilometri che dividono Roma da Milano saranno quindi collegati da un’ippovia che nel 2006 vedrà 500 cavalieri cimentarsi nell’impresa in nome della natura, della sana vita all’aria aperta e, ovviamente, di quel fantastico animale che è il cavallo. Il drappello che affronta il viaggio è composto da Mogol, in sella a Giada, dalla sua compagna Daniela Gimmelli su Biancaneve, da Fabio Angeluzzi su Kira e dal gruppo guide Fise del Lazio capitanato da Alessandro Napoli su Netullio, e composto anche da Arianna Bonanno su Pampero, Leonello Salari su Cow Boy, Annalisa Franciosi su Arturo e Cinzia Ganelli su Anauelle. Partiti per il viaggio anche due cavalieri dell'Esercito italiano, e precisamente il caporale Alessandro Simoncini su Ilisio e il cavaliere Salvatore Cacciapuoti su Ideura Saura.
Cinque sono le regioni attraversate nel viaggio con arrivo in Piazza Duomo a Milano. La prima tappa vedrà impegnati i cavalieri nel tratto che va da Montelibretti a Civita Castellana; l’ingresso in Umbria è invece previsto per domani con arrivo a Toscolano.