Cavalli e tombole per la Madonna

Si avvicina la festa della Madonna della Guardia e si moltipilicano le inizitive per celebrare l’anniversario dell’Apparizione sul Monte Figogna. A partire dalla chiesa di San Teodoro, a Dinegro, dove le manifestazioni inizieranno questa sera alle 21 con uno spettacolo musicale. Domani e domenica, Festival di S. Teodoro. Lunedì giochi per i bambini, martedì trofie e musica, per arrivare a mercoledì 29, alle 20.30, con la processione con la statua della Madonna. Chiusura con la grande tombola in piazza.
Festa per la Madonna della Guardia anche nel santuario di Bavari, dove per tutta la settimana si svolgerà la novena alle 8 e alle 20.30 (omelia di don Giampiero Congio, Provinciale di Don Orione). Domani alle 17 carosello di cavalli e cavalieri, mentre domenica festa di San Bernardo, patrono dell’Oratorio: alle 16.30, dopo la Messa, processione con l’Arca della Madonna trainata da cavalli e con gli artistici crocifissi fino alla località Madonnetta di Bavari. Martedì alle 22.30 spettacolo pirotecnico e mercoledì, ricorrenza dell’Apparizione, alle 18.30 Messa pontificale presieduta da monsignor Angelo Bagnasco. In serata, alle 21, concerto sul piazzale del santuario ed estrazione della lotteria.
Festa patronale anche a Sciarborasca alle spalle di Cogoleto, dove Sant’Ermete sarà ricordato con una serie di iniziative domenica, lunedì e martedì prossimi. Proprio domenica alle 18 si aprirà sulla piazza della chiesa un mercatino di antiquariato, mentre il giorno dopo alle 21 si terrà un concerto della Banda città di Cogoleto. Martedì alle 20.30 processione con la statua del Santo e per finire fuochi d’artificio.
Dal sacro al profano. Una notte tutta dedicata ai pipistrelli, una Bat-night, richiamerà gli appassionati a Rezzoaglio, presso la sede del Parco Aveto, questo pomeriggio alle 18.30. Tutti si dovranno presentare all’appuntamento armati di torcia elettrica per andare a «caccia» di pipistrelli. Di loro, curiosi e affascinanti mammiferi, racconterà tutti i segreti l’esperta di chirotteri Mara Calvini che presenterà una videoproiezione commentata. Ogni partecipante verrà quindi armato di un Bat-detector che durante la caccia permetterà di captare gli ultrasuoni emessi dai pipistrelli, per renderli udibili all’orecchio umano.
Chi alle scienze naturali preferisce la buona tavola potrà invece partecipare a Tavarone di Maissana, nello Spezzino, alla trentasettesima sagra del fungo, appuntamento fisso per gli amanti del Re Porcino. Colti nei boschi di Tavarone e dell’Alta Val di Vara i rinomati funghi di castagno vengono cucinati con le tradizionali ricette di paese: taglietelle e polenta al sugo di funghi, funghi fritti, scaloppine ai funghi e funghi trifolati alla paesana. La sagra prenderà il via oggi e si concluderà domenica. Oggi e domani gli stand gastronomici apriranno alle ore 19, mentre nella giornata conclusiva funzioneranno anche alle ore 12. Nelle tre serate intrattenimenti danzanti e, domani, anche spettacolo di cabaret con «I soggetti smarriti».