Cavalli di ritorno pochi colpi: anche in Inghilterra calciomercato low cost

L'unico arrivo di peso è Maxi Rodriguez, l'ala argentina che arriva al Liverpool dall'Atletico Madrid. Il resto sono ritorni (Vieira, Campbell e Gudjohnsen) e cessioni in prestito. Così il City di Mancini rinuncia a Robinho (al Santos) e a Jo (al Galatasaray). Chelsea e United ferme

La finestra di calciomercato in Inghilterra si è chiusa senza particolari colpi sensazionali, ma con qualche manovra interessante. Vediamo come si sono rinforzate le maggiori squadre della Premier League.
COLPO LIVERPOOL. Senza dubbio l'operazione più onerosa e rilevante l'hanno messa a punto i Reds, che si sono assicurati l'esterno argentino dell'Atletico Madrid Maxi Rodriguez, seguito per parecchio tempo anche dalla Juventus. L'esterno offensivo, che i Colchoneros avevano pagato 12 milioni nel 2005 quando lo strapparono all'Espanyol, arriva ad Anfield a titolo definitivo, mentre da Liverpool sono partiti Andrea Dossena (arrivato a Napoli) e l'attaccante ucraino Andrey Voronin, finito alla Dinamo Mosca.
A VOLTE RITORNANO. Mercato all'insegna della nostalgia, quello invernale. A vincere il titolo di «rientro» più commovente, quello di Sol Campbell, il 35enne colossale difensore che già aveva fatto grandi i Gunners dal 2001 al 2006. Dopo un peregrinare fallimentare tra Portsmouth e Nottingham County, Campbell torna alla corte di Wenger. Accolto con emozione anche il rientro in Inghilterra di Patrick Vieira, che sbarca di nuovo in Premier League dopo aver lasciato nel 2005 l'Arsenal per la Juventus. Il centrocampista francese arriva gratuitamente dall'Inter e giocherà nel Manchester City di Mancini. Meno roboante ma comunque da segnalare anche il ritorno in Premier di Eidur Gudjohnsen, che nel massimo campionato inglese aveva già giocato dal 2002 al 2006, segnando 20 reti con la maglia del Chelsea. Il 31enne attaccante islandese, dopo tre anni a ritagliarsi spazi a Barcellona e una mezza stagione di delusioni al Monaco, arriva al Tottenham.
LE ALTRE MOSSE. Oltre all'arrivo di Campbell, l'Arsenal si è aggiudicato l'ennesimo gioiellino: si chiama Samuel Galindo, boliviano classe '93 ed è uno dei più promettenti trequartisti sudamericani. In uscita, l'ex milanista Philippe Senderos non ha ritrovato spazio alla corte di Wenger e va in prestito a Liverpool, sponda Everton. A Bolton, per crescere e giocare titolare, va anche il giovane Wilshere (classe 1992), che a Londra non trova spazio. Praticamente inattive sia Chelsea sia Manchester United, che si limita a mandare in prestito alcuni giovani come Wellbeck (al Preston North End) e Simpson (al Newcastle). Molto ingombranti invece le cessioni del Manchester City, che ha lavorato molto bene in uscita. A fare rumore è soprattutto il passaggio di Robinho in Brasile: il fantasista brasiliano, giunto a peso d'oro dal Real Madrid e protagonista di due annate ricche di capricci più che di buone prestazioni, giocherà fino a fine stagione nel Santos che fu di Pelé. Un arrivederci senza grandi rimpianti anche a un altro brasiliano, Jo: giunto dal Cska Mosca nel 2008 al costo esorbitante di 18 milioni di sterline e finito in prestito all'Everton, ora prende la via del Bosforo. L'attaccante giocherà infatti nel Galatasaray fino a fine stagione. A Istanbul arrivano anche l'ex Barcellona Giovanni Dos Santos (il messicano è in prestito dal Tottenham) e il nazionale australiano Lucas Neill, ex West Ham, che l'Everton ha venduto al Galatasaray per 750mila sterline. Everton che accoglie l'attaccante statunitense Landon Donovan, in prestito dai Los Angeles Galaxy con la stessa formula che ha portato Beckham al Milan. Da segnalare anche l'arrivo del trequartista turco Yildiray Basturk (titolare nel Bayer Leverkusen che giunse alla finale di Champions nel 2002) al Blackburn dallo Stoccarda. Blackburn che cede l'attaccante sudafricano Benni McCarthy al West Ham di Gianfranco Zola. Molto attivo il Fulham di Hodgson, che dopo il romanista Stefano Okaka ha ottenuto in prestito anche Nick Shorey dall'Aston Villa, mentre ha ceduto Diomansy Kamara al Celtic. Il Portsmouth ultimo in classifica punta sul ghanese con passaporto olandese Owusu Abeyie (ex Arsenal, ora allo Spartak Mosca) e su O'Hara del Tottenham. Infine il Wigan accoglie il centrale difensivo Gary Caldwell dal Celtic mentre cede l'ex juventino Olivier Kapo al Boulogne, in Francia.