Cavalli si fa la festa da sultano

Parigi C’erano 1500 bottiglie di champagne e 750 di vodka per i 1200 invitati al faraonico evento organizzato l’altra sera all’Ecole des Beaux Arts di Parigi per festeggiare il quarantennale di Roberto Cavalli nel mondo della moda. Ovviamente qualcuno è andato via «storto» dopo tanto bere, ma anche chi regge bene l’alcol ha avuto qualche giramento di testa nel valutare le dimensioni di una festa costata almeno un milione e mezzo di euro.
Del resto ci sono voluti 50 chef per cucinare la cena di gala e almeno 30 giardinieri per trasformare il cortile interno della prestigiosa accademia parigina in un giardino all’italiana. Per segnare il percorso dall’ingresso alla mostra allestita nella cappella sconsacrata e da qui alla festa, sono state accese 500 candele.
L’accesso all’area vip è stato garantito da un sottile braccialetto d’oro firmato Chopard, sponsor dell’evento insieme con altri brand del lusso come Piper che ha fornito lo champagne e Range Rover che ha messo a disposizione 80 auto con driver per altrettante celebrities e modelle vestite Cavalli. La più applaudita è stata Kylie Minogue che ha cantato dal vivo i suoi brani più famosi oltre a presentare una speciale versione unplugged di due nuovi singoli: All the lovers e Get out of my way. Tra le altre bellezze che hanno fatto impazzire gli oltre 100 fotografi presenti, si ricordano poi Afef in bianco, Valeria Golino in nero, quindi Naomi, Heidi Klum, Bianca e Jade Jagger, Ornella Muti, Mariagrazia Cucinotta, Tyra Banks e l’attrice indiana Aishwaria Rai. A un certo punto durante lo spettacolo organizzato dal Crazy Horse tra le colonne della storica Ecole, Cavalli si è seduto per terra trascinando con sé un’avvenente ragazza cui ha spiegato che proprio in quel momento nel locale parigino celebre per le sue ballerine seminude, si stava esibendo per l’ultima volta Clotilde Coureau, la moglie del principe Emanuele Filiberto di Savoia. La fanciulla in questione (per la cronaca si tratta di Rachel Bilson, la star della serie televisiva The O.C.) sembrava stupefatta ma forse era solo svampita come si conviene a una bella gallinella. Ben altra tempra Heidi Klum che ha aiutato lo stilista fiorentino a tagliare la torta: un capolavoro di arte pasticcera alto tre metri e mezzo da cui sono usciti innumerevoli coriandoli rossi. "Son due mesi che il mio staff lavora giorno e notte a questo evento, una cosa pazzesca" ha detto Cavalli visibilmente emozionato. A questo punto avremmo voluto chiedergli a chi giova tutto questo dispendio di soldi ed energie, ma in puro stile Marzullo ci siamo fatti la domanda e dati la risposta: se uno basa il suo successo sull’eccesso sarebbe pazzo a diventare sobrio proprio quando compie 40 anni di lavoro.