Il cavallo, magico amico dei bambini

Oggi altri bambini, mini cavallerizzi e no, si cimenteranno nel disegno del proprio cavallo, dando libero sfogo alla fantasia e all’estro artistico. Torna il concorso nazionale «Disegna il tuo cavallo». L’appuntamento con pennelli e temperini è alle ore 15 in punto al centro ippico brianteo in via Gerbino a Birago di Lentate sul Seveso.
La prima classificata del concorso dello scorso anno si chiama Bianca Rinaldi e frequenta la scuola materna di via Reni a Milano. Il suo è un cavallo «futurista», al galoppo, che confonde linee e colori e rende bene l’idea del movimento. «Il concorso - spiega Valentina Aprea, presidente della commissione Cultura della camera dei Deputati - è un ottimo pretesto per avvicinare i ragazzi alla cultura equina, educandoli al rispetto degli animali e “vaccinandoli“ così da pericolose tendenze quali la videodipendenza, da computer e tv, la droga e il bullismo. Nella sua semplicità, l’iniziativa rappresenta un valido strumento didattico».
Lo stesso ministro alle Politiche agricole, ambientali e forestali, Luca Zaia, dà il suo contributo al concorso e, nella prefazione del libro dedicato ai disegni dei bambini, scrive: «Lo sport equestre è un patrimonio da tutelare, con un potenziale di innovazione straordinario, ma anche un modo per scoprire un contatto antico con la natura e rapporti autentici con le persone. Imparare ad amare il cavallo significa anche scegliere un ritmo diverso rispetto a quello frenetico del nostro tempo, adeguarci ai tempi della natura».
Il concorso artistico è promosso dall’associazione «Passione cavallo». I fondatori, Valeria Cadoni e Renato Ranghini, hanno voluto indire la giornata nazionale del cavallo «per rendere finalmente omaggio a questo splendido animale al quale l’uomo deve moltissimo. Senza di lui, non saremmo mai arrivati ai successi e agli sviluppi odierni».