Cavasin: «Samp al top» Ma in difesa si blocca Gastaldello

Concentrazione. È questa la parola di Cavasin che cerca, a modo suo, di caricare la Sampdoria : «Siamo al top», dice il tecnico, senza tanti fronzoli ma con un bagaglio di speranze. Ma la fortuna in questo caso non sembra guardare in direzione di Bogliasco visto che durante la partitella si è fermato Daniele Gastaldello, costretto ad abbandonare il campo toccandosi l'inguine. Il difensore sarà sottoposto ad accertamenti nelle prossime ore ma il rischio di dover saltare il derby è alto e, in questo caso, al suo posto ci sarà Volta. Cavasin stava provando un 4-4-2 con il portiere titolare Curci schierato nella squadra riserve: in difesa c'erano invece Zauri, Gastaldello, Lucchini e Ziegler, a centrocampo Mannini, Palombo, Tissone, Laczko, in attacco Biabiany e Pozzi. Insomma, in casa Samp piove sul bagnato ma, si sa, il derby sfugge ad ogni pronostico e non sempre vince il più forte.
La squadra blucerchiata dovrà affidarsi, più che a qualità e tecnica, soprattutto alla forza dei nervi e anche per questo Cavasin ha deciso di aprire le porte ai tifosi domani pomeriggio a Novi Ligure, quando gli Ultras si recheranno in ritiro per sostenere Palombo e compagni.
E oggi pomeriggio, come già accaduto nella settimana passata, ci sarà anche il presidente Riccardo Garrone a far visita alla squadra. Il numero uno blucerchiato è il primo a credere ancora nella salvezza e per questo ha deciso di far sentire, in un momento così particolare, la sua vicinanza, dopo un breve periodo di assenza. Difficile invece che il presidente possa tornare allo stadio domenica sera e allo stesso modo, con ogni probabilità, dopo le polemiche scatenate in settimana, nemmeno il sindaco Marta Vincenzi assisterà al derby numero 104.