Per il cda è congruo il prezzo dell’Opa Abn

da Milano

Il consiglio di amministrazione di Antonveneta ha approvato a maggioranza e trasmesso alla Consob il comunicato nel quale indica di ritenere condivisibili le logiche industriali alla base dell’offerta di Abn Amro, dopo avere valutato i vantaggi per la banca e per i suoi azionisti. Si tratta del cosiddetto «comunicato dell’emittente», approvato in vista dell’Opa che partirà lunedì prossimo 27 febbraio per concludersi il 31 marzo, che sarà reso pubblico insieme al documento di offerta. Anche sulla base del parere degli advisor, il consiglio,riunito sotto la presidenza di Augusto Fantozzi, ha inoltre valutato congruo il corrispettivo offerto. In particolare - si legge in una nota della società -il consiglio ha esaminato il comunicato trasmesso il 30 gennaio da Abn Amro relativo all’offerta obbligatoria, lanciata a 26,5 euro per azione, e il documento d’offerta che ha ricevuto il nulla osta alla pubblicazione da parte della Consob il 14 febbraio. Il consiglio si è avvalso del supporto degli advisor finanziari Goldman Sachs, Mediobanca e Morgan Stanley.
L’approvazione del comunicato in cui il consiglio di Antonveneta indica di ritenere condivisibili le logiche industriali alla base dell'offerta di Abn Amro avrebbe ottenuto la maggioranza, secondo indiscrezioni, in quanto dalla votazione si sarebbero astenuti i rappresentanti del gruppo olandese.