Dal cda via libera al piano strategico

Credem

«Marcata focalizzazione sul core business della banca, con particolare attenzione alla clientela tradizionale del gruppo ovvero le famiglie e le piccole e medie imprese». Queste le linee guida del nuovo piano strategico approvato dal cda del Credem «in piena continuità con il precedente i cui obiettivi economici sono stati raggiunti con un anno di anticipo». I principali obiettivi strategici del nuovo piano consistono «nell’eccellenza e stabilità del Roe (return on equity), raggiungimento di tassi di crescita del business in linea con i migliori operatori di mercato, espansione selettiva dei punti vendita, rafforzamento del wealth management e della base clientela, sviluppo dei processi organizzativi, ottimizzazione della risorsa capitale». Credem ha chiuso il semestre con un utile netto consolidato in crescita del 4,2% a 125,8 milioni e un margine di intermediazione a 530,5 milioni (più 14,8%) e un risultato lordo di 232,5 (più 29,2%)