Il cda sarà «ridotto» per battere la crisi: convocata assemblea

Contro la crisi Damiani taglia il numero dei componenti del cda. L’azienda di gioielleria, quotata a Piazza Affari, ha annunciato di aver convocato l’assemblea degli azionisti per il 3 aprile (6 aprile in seconda convocazione) per proporre la nomina di un nuovo cda con un numero di consiglieri ridotto. La decisione è stata presa dall’attuale consiglio in carica, formato da otto componenti, «in un’ottica di snellimento delle strutture - spiega l’azienda in una nota - per far fronte alle sfide dell’attuale mercato». La maggioranza degli amministratori ha rimesso il proprio mandato all’assemblea rassegnando le dimissioni, con effetto dalla data di ricostituzione del nuovo cda.