Cda in sospeso Parigi in pressing

Popolare Milano

La riunione del cda di Bpm di ieri pomeriggio formalmente non si è conclusa, continuerà martedì prossimo e se necessario anche il 15 aprile. Sul tavolo una autoriforma della governance in vista dell’assemblea di bilancio di aprile e la strategia dell’istituto verso cui ha di recente «riaperto», l’ad di Bper Guido Leoni. Il presidente del Credit Mutuel, Michel Lucas, ha però confermato con un memo a tutti i consiglieri la volontà di Parigi, che è già grande socia di Milano, di continuare ad approfondire l’ipotesi di alleanza. Bpm ha approvato il cambio alla presidenza di Banca di Legnano dove arriverà Enrico Corali, vicino alla Fisac-Cgil al posto di Rocco Corigliano (Fiba-Cisl). L’avvicendamento riflette i mutati rapporti di forza all’interno dei sindacati.