La Cdl applaude I verdi: si dimetta

Applausi dalla maggioranza, bordate dall’opposizione. Gli esponenti dei Poli rispettano il copione nel commentare l’intervento di Marcello Pera a Rimini. Per il coordinatore nazionale di Forza Italia Sandro Bondi è stato «un bellissimo discorso che deve farci riflettere sulle prospettive politiche non solo della nostra parte, ma dell’intero scenario politico italiano». Un parere condiviso dal ministro di An, Gianni Alemanno, per il quale Pera «ha centrato il vero problema della politica italiana: quello dei contenuti e dell’identità prima delle strategie e dei contenitori». I passaggi sui rapporti con l’Islam sono invece al centro degli attacchi dell’opposizione. «Le parole del presidente del Senato sono indegne e deliranti: Pera è ormai un clone della Fallaci» aggredisce il presidente dei Verdi Alfonso Pecoraro Scanio - Si dimetta subito». E il radicale Capezzone ironizza: «Merita il premio “Goffredo di Buglione”». Caustico infine il presidente dei senatori Ds, Gavino Angius: «Se c’è un caso di relativismo culturale è proprio quello di Marcello Pera».