«Cdl chiusa, lavoriamo con l’Unione»

«C’è da lavorare immediatamente per la scadenza delle elezioni politiche del 2006», ha dichiarato ieri il segretario dei Radicali Daniele Capezzone alla chiusura dell’Assemblea post-referendaria del partito all’Hotel Ergife di Roma. Raccogliendo l’idea lanciata pochi giorni fa da Marco Pannella di un «Partito d’Azione» con laici, liberali e riformatori, ha ricordato che «le prossime settimane saranno utilizzate per costruire una prima rete di esponenti politici, ricercatori, giuristi e rappresentanti del mondo produttivo disponibili a tentare una carta liberale e laica». «La Casa delle libertà - ha aggiunto il segretario - sembra essersi chiusa a questo tipo di contaminazione: il terreno sembra più praticabile con il centrosinistra». Il nuovo soggetto politico potrebbe, secondo Capezzone, dichiararsi già al prossimo congresso. Intanto oggi è stata convocata una riunione straordinaria del Comitato nazionale dei Radicali italiani che intende essere un momento «di discussione interna», un’occasione «per fare il punto della situazione e per tracciare un programma di lavoro per l’estate», anche in vista del prossimo impegno da affrontare, «sostenere gli scienziati per il progetto del Congresso mondiale per la libertà di ricerca, di scienza e di coscienza».

Annunci

Altri articoli