La Cdl: "Trucchi contabili, il ministro non dice la verità sui conti"

Matteoli: "Il governo ha fatto un trucco contabile,
prevedendo introiti minori e facendo emergere poi quelli reali, molto maggiori, che erano del
tutto prevedibili". Schifani: "La riduzione delle tasse non c'è, in compenso aumentareranno luce e gas". Calderoli: "Il ministro ha descritto un Paese che non esiste"

Roma - "Padoa Schioppa continua a non dire la verità. Attribuisce il maggior gettito ai grandi presunti successi alla lotta all’evasione fiscale senza indicarne concretamente i numeri, in effetti nell’anno 2006 il maggior gettito è frutto dell’ultima manovra del centrodestra e della ripresa economica in tutta l’Europa. Nell’anno in corso, come più volte abbiamo denunciato, il governo ha posto in essere un trucco contabile, prevedendo introiti minori e facendo emergere poi quelli reali, molto maggiori, che erano del tutto prevedibili. Affermare che gli italiani che non pagavano le tasse, ora le pagano perchè al governo c’è Prodi e Padoa Schioppa è davvero risibile oltre che offensivo per i contribuenti". Così il presidente dei senatori di An, Altero Matteoli, commenta l’intervento del ministro del Tesoro Padoa Schioppa al Senato sulla Finanziaria.

"Trascurata la sicurezza" "Per il resto - aggiunge Matteoli - il ministro ha sorvolato sui mancati interventi sulla sicurezza, sul calo delle tasse, sul cuore della manovra ancora non approvata dal governo che è il protocollo sul welfare. Non ha chiarito se il governo intende sostenerlo anche in parlamento o se invece, come è ormai evidente, vuole scaricare le sue responsabilità nel tentativo di tirare a campare".

Schifani: "La riduzione delle tasse non c'è" "Padoa-Schioppa dipinge una Finanziaria della quale gli italiani non si renderanno conto: la riduzione delle tasse non c’è, in compenso aumenteranno luce e gas". Lo ha sottolineato il capogruppo di Forza Italia al Senato Renato Schifani. "Inoltre nella maggioranza ci sono lacerazioni fortissime. Ci dica il Governo quali cose importanti ha fatto. Basta guardare i sondaggi che danno tra le due coalizioni 10 punti di distacco".

Calderoli: "Se mentire fosse reato... ministro in prigione" "Sono rimasto choccato dall’odierna relazione di Padoa Schioppa sulla Finanziaria: il ministro descrive un Paese che non esiste e una situazione che non esiste.Se nel nostro Paese la menzogna fosse un reato il ministro oggi avrebbe rischiato l’arresto direttamente in aula...". Lo afferma il senatore della Lega Nord Roberto Calderoli.

"Sull'Ici giocano con i contribuenti" "Inutile dire che si abbasseranno le aliquote, se poi si rivede la base imponibile modificandola con ammortamenti anticipati, interessi passivi e compensazione dell’Iva. Secondo i dati della relazione tecnica della Finanziaria, questo causerà un incremento di un miliardo di imposte. Se Padoa Schioppa e compagni volevano davvero ridurre le tasse alle imprese, bastava prevedere la possibilità di dedurre l’Irap dalla base ires". Lo affermano Massimo Garavaglia e Maurizio Fugatti della Lega Nord Padania.