Cecità, la sfida della prevenzione

Ogni cinque secondi nel mondo una persona diventa cieca, ogni minuto che passa diventa cieco un bambino. Fa impressione, ma i dati sono quelli diffusi dall’Oms che ha lanciato un monito affinché medici ed organizzazioni si occupino al più presto del problema cecità. Un invito che è stato raccolto, ieri al Circolo della stampa, dalle associazioni onlus «Vision +» e «Cbm Italia» che si sono ritrovate con esperti del settore per discutere dei programmi da attuare in Italia e nei paesi in via di sviluppo (i più colpiti) per lottare contro infezioni e degenerazioni della vista.
«Il 75% della cecità potrebbe essere evitata - ha spiegato Sergio Angeletti, organizzatore del convegno - e noi abbiamo un progetto: annullare il rischio di cecità entro il 2020». Con la prevenzione, la ricerca ma anche la lotta al fumo.