Cede l’asfalto sul viadotto: traffico autostradale in tilt

Studenti evacuati a causa del maltempo all’istituto tecnico Firpo, in via Storace a Genova Sampierdarena, dove i vigili del fuoco ieri mattina in pieno nubifragio sono intervenuti per fare uscire i ragazzi, che rischiavano di essere colpiti da pannelli in cartongesso che minacciavano di crollare. Anche la viabilità di Sampierdarena è stata messa in ginocchio dal maltempo, anche a causa dell’intensificarsi del traffico che arrivava dalle zone alle spalle della delegazione e diretto in centro. Lunghe code si sono create anche in via Cantore ed è stato necessario chiudere fino alla sera il sottopasso di via Perlasca, mentre sono stati riaperti dopo la mattinata i sottopassi di via Milano e di via Brin, a Rivarolo, che erano stati chiusi alle ore 10, e il sottopasso di via Degola. In via Cornigliano l'acqua, che aveva raggiunto un’altezza di 60 centimetri, è defluita soltanto dopo le prime ore del pomeriggio. Ma la pioggia battente ha creato non pochi problemi addirittura sul viadotto autostradale del Polcevera, sull’A10 Genova-Savova. I tecnici di Autostrade ieri hanno eseguito dei monitoraggi sul viadotto Polcevera, all'altezza di Cornigliano, e hanno registrato una situazione di sofferenza della soletta d'impalcato del viadotto in corrispondenza del giunto longitudinale dell'ultima campata (lato Savona) immediatamente prima dell'imbocco della galleria Coronata. Sul posto sono ora all'opera maestranze specializzate e mezzi per il ripristino della sicurezza: la conclusione dei lavori si prevede, salvo intoppi per la pioggia, per oggi pomeriggio. Il traffico, pertanto, si muove sulla sola corsia di sorpasso, con evidenti rallentamenti e code dai tratti terminali dell’A7 e dell’A12, da Genova est verso Sampierdarena. Fino in tarda serata è stato possibile viaggiare su un'unica corsia sul viadotto all'altezza di Cornigliano a causa di una buca formatasi nel manto stradale sulla corsia di marcia in direzione di Savona, che ha richiesto una serie di controlli. Code e rallentamenti hanno subito interessato l’A7 di. Inevitabili le ripercussioni sul traffico cittadino. La società Autostrade ha consigliato agli automobilisti, tramite Isoradio Rai (FM 103.3), di utilizzare la A 26 dei trafori se provenienti da Milano. Chi doveva tornare verso il centro genovese ha dovuto rimandare la partenza o rassegnarsi a restare bloccato nel traffico. Autostrade per l’Italia ha raccomandato ai viaggiatori di mantenersi informati sulle condizioni del traffico chiamando anche il call center al numero 840.04.21.21.