Cedono minerari e automobilistici

L’andamento incerto di New York non aiuta le Borse europee, che anche ieri hanno registrato diffusi cedimenti, con gli indici in calo intorno all’1%. A trainare al ribasso i listini del vecchio Continente i titoli dei minerari, per l’assestamento del prezzo del rame: Xtrata perde il 3,4% e Angloamerican il 2,1%. Penalizzati bancari e automobilistici, con Porsche in calo del 3,5%, Michelin del 2,8% e Renault dell’1,2%. Tra le poche voci in controtendenza ad Amsterdam il titolo Philips guadagna il 4%. Incerte le piazze asiatiche che tuttavia tendono ad ampliare i listini azionari: nel corso della settimana verranno quotate ad Hong Kong una decina di società cinesi, per una capitalizzazione di 5,7 miliardi di dollari, di cui due del settore immobiliare.