Cedute sofferenze per 215 milioni

Centrobanca

Centrobanca, del gruppo Bpu, ha perfezionato il contratto di cessione pro soluto di una seconda tranche di crediti in sofferenza per un valore contabile lordo di circa 215,4 milioni di euro. La cessione riguarda 485 posizioni in sofferenza che fanno capo a 380 clienti. L’operazione avrà efficacia entro il 4 novembre prossimo ed è stata conclusa con Tersicore Finance i cui titoli, da emettere nel contesto di un’operazione di cartolarizzazione, verranno sottoscritti entro la data da soggetti riconducibili al gruppo bancario tedesco WestLb. Per effetto della cessione, Centrobanca conseguirà un miglioramento degli indicatori di bilancio con una diminuzione, sulla situazione al 30 giugno, del rapporto sofferenze lorde/impieghi dal 10 per cento al 6,7 per cento e del rapporto sofferenze nette/impieghi dal 4,7 per cento al 3,4 per cento. L’operazione avrà un impatto positivo sul conto economico del quarto trimestre.