Celant, Cacciari, Donà, Sachs: i rapporti fra arte e terrore

«Arte e Terrore»: è il titolo del convegno organizzato oggi alle 18 alla Fondazione Prada di Milano (via Fogazzaro 36) dalla stessa Fondazione Prada e dalla facoltà di Filosofia dell’Università Vita-Salute San Raffaele. Proseguono così gli incontri aperti al pubblico iniziati con il convegno «La filosofia di fronte alla storia: ripensando l’11 settembre», tenutosi a Milano il settembre scorso. Sul tema di oggi, dedicato al rapporto tra Arte e Terrore, si confronteranno Germano Celant, direttore Artistico della Fondazione Prada, Massimo Cacciari, docente di Estetica alla facoltà di Filosofia dell’Università Vita-Salute San Raffaele, Massimo Donà, docente di filosofia Teoretica alla facoltà della stessa Università, e l’artista americano Tom Sachs, che indaga nelle sue opere il rapporto tra l’imperialismo del consumo e quello del terrore. Il rapporto tra Arte e Terrore esprime nelle nostre società l’idea-limite del fare politica e si lega alle forme che in questa epoca assume il «tremendo» del fare artistico.