Per celebrare le gesta degli Spitfire e dei «Sorci verdi»

È stato un anno molto importante, il 2009, per il brand Graham, sia sotto il profilo tecnico-organizzativo che di comunicazione. Il Presidente Eric Loth, infatti, ha completato l'operazione d'integrazione con l'azienda produttrice di movimenti d'alta gamma La Joux-Perret e, sempre più orientato alla vocazione sportiva del marchio, ha chiuso accordi di collaborazione come sponsor tecnico dell'importante torneo di rugby Sei Nazioni e della scuderia Brawn GP di Formula 1., vincitrice quest'anno del Campionato del Mondo con Jenson Button. E’ però proseguito anche lo sviluppo di prodotto, tanto da proporre, in gennaio l'innovativo Tourbillograph e lanciare altre nuove e originali versioni del suo cavallo di battaglia, il Chronofighter, caratterizzato, sul lato sinistro della cassa, dalla leva sovradimensionata di start/stop del cronografo. La versione Oversize Overlord Mark Four, dedicata allo sbarco in Normandia, rappresenta quarta edizione del modello: in acciaio e acciaio trattato nero ha un diametro di 47 mm e l'estetica s’ispira alle carlinghe e agli abitacoli dei caccia Hurricane e Spitfire. Un elemento questo ben evidente sul quadrante, con piccoli secondi al 3, graduati su disco nero e parte centrale in Superluminova, e minuti crono, al 9, con anello esterno in acciaio rodiato, fissato da sei viti e zona interna nera; completano il quadro grafico il datario a finestrella con lente d'ingrandimento al 7, i numeri arabi al 12 e al 6 in verde luminescente con bordo nero, indici a rilievo e sfere sportive luminescenti, lancette dei contatori rosse e gialle. Equipaggiato con movimento automatico e dotato di cinturino in gomma ipoallergenica, l'Overlord Mark Four è prodotto in serie limitata a 500 esemplari.
In Italia, il marchio Graham fa parte del portafoglio distributivo della storica azienda La.Fo.Ce. che, da alcuni anni a questa parte, sta portando avanti anche un'interessante progetto "a titolo individuale", chiamato TCM (TerraCieloMare), in cui è direttamente coinvolta anche sotto il profilo creativo e produttivo. Presentiamo, in questa sede, il Chrono Mancino, omaggio alla valorosa Squadriglia del 12° Stormo, soprannominata "I Sorci Verdi", perché il suo comandante, il Colonnello Attilio Biseo, usava incitare i suoi equipaggi utilizzando il motto: "Faremo vedere a tutti i Sorci Verdi!". Questa massima interpretò così bene lo spirito vincente del gruppo da diventarne il simbolo, tant'è che i tre sorci verdi furono stampati anche sulle fusoliere degli S.M. 79, protagonisti durante la II Guerra Mondiale.
Gli aerei dei Sorci Verdi, che vinsero numerose gare di velocità e di endurance, presentavano la tipica livrea caratterizzata dal colore "rosso corsa", il colore dell'Italia nelle competizioni internazionali motoristiche; ecco motivato il discreto anello rosso sul pulsante d'azzeramento del cronografo. La cassa in acciaio misura 47 mm di diametro e contiene un movimento cronografico automatico ruotato di 180° e personalizzato in esclusiva per TerraCieloMare; sul fondello è incisa l'immagine dell'aereo S 79. Un vetro zaffiro antiriflesso, poi, protegge il quadrante nero mat, con i tre Sorci Verdi in smalto a rilievo, indici in Superluminova e contatori del crono e dei secondi ben leggibili. Completato da un cinturino in cervo nero con cuciture verdi, il Chrono Mancino è proposto al pubblico a 1.790 euro.