«Celentano? Potrei dedicargli il nuovo parco»

Duecentomila metri di parco verde per collegare otto edifici di edilizia convenzionata e sovvenzionata (a prezzo controllato), il campus universitario per 293 studenti, il parco giochi, gli impianti sportivi, il centro commerciale e presto anche la chiesa e la nuova caserma dei carabinieri. A Quarto Oggiaro, nome che evoca ancora immagini di periferia degradata e angosciante. «Non è più così - le parole del vicesindaco Riccardo de Corato al taglio del nastro del nuovo parco Certosa accanto a via De Pisis -. Qui non si costruiscono più grattacieli, terribili case popolari come quelle delle amministrazioni di centrosinistra, mostri di cemento come in via Lopez. Noi stiamo cambiando il volto di questi quartieri, la tipologia delle abitazioni. Questo parco sarà uno dei simboli della nuova Milano. (...)