In cella il boss Facchineri Era latitante dal 1989

Lo cercavano dal 1989, anno in cui iniziò la sua latitanza. E ieri finalmente i carabinieri di Reggio Calabria hanno arrestato il latitante Rocco Facchineri, 47 anni, considerato uno dei 500 ricercati più pericolosi del nostro Paese. Facchineri, elemento di spicco dell'omonima cosca di Cittanova, grosso centro della Piana di Gioia Tauro, è stato arrestato dalle forze dell’ordine mentre partecipava a una festa di battesimo del figlio di un amico a San Giorgio Morgeto, in provincia di Reggio Calabria. La lunga latitanza del boss malavitoso iniziò 16 anni fa, quando si rese irreperibile dopo aver usufruito di un permesso premio e uscì dal carcere dove si trovava detenuto per associazione mafiosa. La cosca Facchineri, una fra le più sanguinarie della Calabria, ha il monopolio delle attività illegali nella zona di Cittanova e ha forti ramificazioni fuori regione e all'estero, dove da anni si dedica al riciclaggio e allo spaccio di stupefacenti. Il capo della cosca, Luigi Facchineri, è stato arrestato in Francia il 31 agosto 2002.