Il cellulare di «3» mette il turbo

da Roma

Da Natale inviare contenuti da dispositivi mobili sarà più facile e veloce. Il gestore mobile «3» ha infatti presentato la tecnologia Hsupa (High speed uplink packet access), sviluppata in collaborazione con Ericsson per inviare dati fino a 1,4 Megabit per secondo.
Si tratta dell'evoluzione dell'Umts, che permetterà di inviare un filmato di tre minuti girato con videofonino in soli 1,7 minuti contro i 37 di un terminale Umts e i 75 del Gprs. «È come se avessimo allargato quel “tubo” in cui viaggiano le informazioni dalla rete al cliente e viceversa»,- ha commentato Vincenzo Novari, amministratore delegato di «3» Italia. Inizialmente saranno resi disponibili punti di connessione senza fili (hot spot) e commercializzate data card per pc portatili, poi dal 2008 il servizio sarà ampliato anche a cellulari e dispositivi mobili.
Vista la diminuzione dei tempi di risposta il servizio sarà particolarmente indicato per videogiocare in modalità multiplayer. «Stiamo lavorando già per sviluppare reti ancora più veloci, come l'Lte (Long term evolution)» - ha aggiunto Cesare Avenia, amministratore delegato di Ericsson Italia. I terminali andranno cambiati e le tariffe saranno le classiche «tutto incluso» già proposte da «3». Quanto alla vicende delle torri di tlc Novari ha confermato le trattative per la cessione: «L’operazione dovrebbe concludersi entro l’anno». Tra i concorrenti c’è anche Vodafone che lancerà la rete Hsdpu e vuole raggiungere la copertura del 100% del territorio entro i primi mesi del 2008.