Cellulari, meno care le telefonate dall’estero Ma solo su richiesta

Wind applica in automatico le eurotariffe: per le altre offerte attese fino al 30 settembre

da Milano

Sono pronte le nuove eurotariffe fissate dall’Unione europea per il servizio di roaming, ossia le chiamate verso e dall’estero. L’unico neo del servizio è che va richiesto. Sì, avete capito bene: per applicare le eurotariffe che consentono risparmi medi all’incirca del 20-25% dal 30 agosto prossimo (termine fissato dall’Authority Ue) i gestori vogliono che il cliente chieda il servizio. Altrimenti l’applicazione avverrà in via automatica dal 30 settembre. Almeno questa è la via scelta, seppur con modalità diverse, dai due principali operatori, Tim e Vodafone. Tim infatti dal 6 agosto ha preparato una offerta estiva che permetterà di pagare 0,58 centesimi le chiamate in uscita e nulla per quelle ricevute quando si è all’estero (quest’ultima offerta, gratuita per due mesi, potrà essere attivata con 10 euro al mese a partire da ottobre). Se si vuole usufruire dell’eurotariffa dal 30 agosto bisogna però comunicarlo al call center.
Vodafone permette da subito l’attivazione dell’eurotariffa, anche se va chiamato il numero 42070. In questo caso però bisogna rinunciare all’opzione Passport che permette di replicare anche all’estero la propria tariffa nazionale. Wind applica da subito le nuove tariffe mentre «3» si adeguerà il 30 agosto, sostenendo però che alcune sue tariffe sono già più vantaggiose.
Bruxelles, intanto, pubblicherà sul suo sito Internet l’elenco degli operatori con le tariffe praticate. L’Authority auspica che alcuni gestori possano praticare tariffe più basse di quelle imposte. Quanto ai prezzi sono tre i tetti fissati dal nuovo regolamento Ue sul roaming: uno per le chiamate effettuate (49 centesimi al minuto più Iva), uno per quelle ricevute (24 centesimi), uno per le tariffe all’ingrosso praticate da un operatore all’altro (30 centesimi). Nel 2008 scenderanno a 46 centesimi, 22 centesimi e 28 centesimi al minuto. Finora in Europa per le chiamate effettuate o ricevute in roaming il costo medio era di 1 euro al minuto.