Cellulari più sicuri Scoperto il codice di protezione per le reti Gsm

Durante una conferenza tenutasi lo scorso agosto il ricercatore tedesco Karsten Nohl esperto in sicurezza, voleva dimostrare che la rete Gsm non era molto sicura. Così con altri 24 collaboratori si è messo al lavoro. Ieri durante il Chaos communication congress a Berlino, al quale partecipano centinaia di hackers di tutto il mondo, Nohl ha annunciato di aver svelato il codice di protezione dei telefoni Gsm. Si tratta dell’algoritmo di cifratura in uso, l’A5/1. Il ventunenne Nohl ha così dimostrato la poca affidabilità del vecchio codice, in vigore dal 1988 che è però ancora usato per le reti gsm che contano tre miliardi di utenti nel mondo.
Grazie alla conoscenza del codice è infatti possibile intercettare facilmente sia le telefonate sia gli sms tramite qualunque dispositivo mobile. Il codice non è ovviamente a disposizione: l’esortazione di Nohl e dei suoi collaboratori è infatti quella di spronare i produttori di reti gsm a cambiare il vecchio codice per non incorrere in problemi seri se questo venisse scoperto da malintenzionati.